Blog: http://osservatoriocampania.ilcannocchiale.it

Rifiuti: la Campania soggiogata dai Verdi.

Ennesimo trionfo dei partiti dell’ala radicale del governo: il ministro Pecoraio è riuscito a bloccare attraverso un provvedimento del Consiglio dei Ministri, le quote di finanziamento per gli impianti di termovalorizzazione in fase di realizzazione o la cui realizzazione è stata autorizzata.

la Campania, martoriata dall’emergenza rifiuti, costretta a nuove soluzioni per l’immediata necessità di ripulire le strade regionali.
Drammatica decisione che accontenta una sola parte politica e lascia alle sue sorti la tenuta ambientale e sanitaria di 6 milioni di cittadini.

L’utopia di una svolta ambientalista ha vinto in Consiglio dei Ministri e finchè non giungeranno provvedimenti correttivi dal Parlamento, o si spera, una proroga dello stop, i termovalorizzatori in costruzione saranno fermi. Il rischio nel breve periodo è l’opzione per la nuova riqualificazione delle discariche ed il pericolo discariche abusive e criminalità organizzata è dietro l’angolo.

Le discariche che oggi vengono aperte, sotto autorizzazione dei prefetti campani, esclusivamente in via di emergenza e che dovrebbero essere utilizzate in via temporanea, ora rischiano di rimanere permanentemente aperte.

Intanto tonnellate di immondizia già stoccata aspetta di essere distrutta: senza i termovalorizzatori di casa nostra il governo regionale sarà costretto alla predisposizione di nuovi convogli ferroviari verso la Germania e regioni italiane limitrofe con un aggravarsi cospicuo dei costi di raccolta e smaltimento per la cittadinanza.

I Verdi che oggi cantano vittoria da anni hanno imposto il blocco a qualsiasi soluzione definitiva al problema dei rifiuti in Campania. E’ a causa delle loro ingerenze che oggi tutte le discariche sono chiuse, che i termovalorizzatori non si completano e quindi, che le nostre città affogano nella spazzatura.

A causa loro l'apertura temporanea di siti di raccolta. Contro i quali le popolazioni giustamente si schierano, ogni qualvolta giunge notizia dell'individuazione di aree idonee dal Commissariato Straordinario per l’emergenza rifiuti.

Verdi schierati per la liberazione dalle città campane dalle cataste di immondizia che rischia perennemente di far esplodere epidemie. E Verdi asserragliati ai cancelli dei cantieri per la realizzazione di termovalorizzatori unici strumenti necessari, all’oggi, per spazzare via ‘a munnezza campana.

Il destino della Campania sommersa dai rifiuti è nelle mani di Pecoraio Scanio ed adepti, una sozzeria che sa tanto di gioco partitico e politico.

- Il resoconto della seduta del Consiglio dei Ministri

Pubblicato il 2/1/2007 alle 12.14 nella rubrica Munnezza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web