.
Annunci online

Tra Volla e Ponticelli ecco la discarica nell'orto.

Leggo e volentieri pubblico. Siamo gli abitanti della zona di confine tra Volla e Ponticelli. Abbiamo già fatto, attraverso una petizione, denuncia ai vari organi preposti e all’ASIA per la grave situazione di degrado in cui versa il nostro quartiere. Purtroppo sul nostro territorio (alle spalle della Parrocchia di Tavernanoce), esiste un appezzamento di terreno (pubblico o privato?) che, nonostante le numerose denunce, è diventato una discarica a cielo aperto, nonché un deposito di materiali di risulta, gestito da non si sa chi...
I marciapiedi che lo circondano sono ormai inondati da immensi cumuli di immondizia che nessuno raccoglie da tempo. Ci chiediamo che differenza c'è tra noi e i cittadini del centro di Napoli!
A tutt’oggi, 6 gennaio, nessun collaboratore ecologico è stato incaricato della rimozione della spazzatura e soprattutto nessuno ha spazzato i marciapiedi ancora pieni dei residui dei botti dell’ultimo dell’anno.

La nostra zona è diventata davvero invivibile e, colmo dell’ironia, proprio in questi giorni ci siamo visti recapitare le esose tasse per i rifiuti solidi urbani.
Ci chiediamo: "DOBBIAMO ANCHE PAGARE PER UN DISSERVIZIO CHE OGNI GIORNO METTE A REPENTAGLIO LA SALUTE PUBBLICA?" Ormai tutte le notti vengono camion a scaricare materiali di risulta e immondizia sul campo suddetto e noi, giorno dopo giorno, vediamo degenerare il nostro quartiere senza poter far nulla per porre fine a questa assurda situazione (..E SPERIAMO CHE QUESTI RIFIUTI NON SIANO TOSSICI...).

Chiediamo alle Istituzioni preposte un intervento decisivo affinché la situazione possa ritornare alla normalità e suggeriamo di sfruttare le risorse invece di distruggerle: il campo in questione, infatti, prima era coltivato e la terra dava i suoi frutti, perché non investire in un progetto di agricoltura o altro e dare a tanti giovani in cerca di lavoro un’opportunità? Perché la periferia di Napoli deve essere nota solo per la delinquenza? Che fine ha fatto l’orgoglio di essere napoletani? Il nostro paese non è più “IL PAESE DEL SOLE”?

Tratto da Napolionline.org




permalink | inviato da il 9/1/2007 alle 10:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre        settembre
temi della settimana

napoli acerra antonio bassolino riflessioni mafia giugliano criminalità organizzata spazzatura afragola aereoporto salerno malattie ambiente campania emergenza rifuti fesr rifiuti epidemia bassolino politica inceneritore



ultimi commenti
8/2/2010 2:41:24 PM
faebi in Cosa c'è dietro la strage di Afragola?
"abusivismo, politica corrotta, camorra, ok, ma sarebbe ora che anche le persone scegliessero di ..."
9/29/2007 1:12:02 PM
antonio (parteattiva) in Bassolino, un calcio all'economia salernitana
"Sono mesi che mi indigno leggendo e analizzando il POR 2000-2006 e i vari PIT..progettualità è un ..."
9/24/2007 7:26:40 PM
michele in Bassolino, un calcio all'economia salernitana
"Un Re che prospera sui suoi disastri."
1/18/2007 11:46:20 AM
il berretto a sonagli in Tra Volla e Ponticelli ecco la discarica nell'orto.
"ancora una volta un bel post. teniamoci in contatto."
1/17/2007 5:11:18 PM
il berretto a sonagli in Sanità: il ticket farmaceutico ennesima tegola sulla testa dei cittadini.
"http://ilberrettoasonagli.ilca... sul mio blog mi interesso di sperperi campani ..."


links
Articolo-21
Parte Attiva
Il Berretto a Sonagli


archivio

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Da non perdere:
- Pali pericolanti, il comune di Napoli sapeva da un anno.
- Campania: La vergognosa gestione di Bassolino & co.

Documenti da scaricare:
- Commissione Parlamentare rifiuti: Relazione territoriale Campania (PDF)